Freddo: 10 consigli per proteggere gli animali

Freddo: 10 consigli per proteggere gli animali

Condividi

di GISHELD

In inverno sopratutto nei periodi più gelidi, è necessario sapere come proteggere gli animali. Nonostante riescano a sopportare meglio di un umano freddo e basse temperature, è importante tutelarli ugualmente quando il clima è molto rigido.

La Lega Nazionale per la difesa del Cane ha divulgato 10  consigli per migliorare la qualità della vita degli animali e in che maniera preservarla.

Un’alimentazione adeguata può fare la differenza. Questo perché con l’abbassarsi delle temperature anche loro, come noi, bruciano più calorie. Per i gatti che vivono all’aperto una dieta ricca di nutrienti, grassi e proteine, dall’elevato profilo qualitativo, consente loro di non perdere peso utilizzando le riserve corporee come “carburante” per scaldarsi.

Un riparo idoneo per i cani e gatti che vivono all’aperto, devono avere un luogo asciutto e senza correnti dove dormire e rifugiarsi. La cuccia deve essere coibentata e collocata qualche centimetro da terra e all’interno il pavimento deve essere ricoperto da una coperta di lana.

Una cura costante del corpo dell’animale, come spazzolarlo con regolarità, gli stimola la circolazione sanguigna e un adeguato rinnovo del sottopelo che gli consentirà maggiore protezione anche nei mesi invernali. Inoltre, se si sono bagnati a causa della pioggia o della neve è importante asciugarli bene, soprattutto le zampe e tra le dita, nelle quali spesso si annidano sostanze tossiche.

Il freddo della notte può essere letale per i meno forti. Le temperature rigide della notte possono essere letali per cani anziani o malati , cani di piccola taglia e a pelo raso. Non dovrebbero essere lasciati all’aperto di notte.

Una ciotola dell’acqua doc. Il recipiente dell’acqua se collocato all’esterno dovrebbe essere di plastica perchè il metallo conduce il freddo e l’acqua potrebbe congelarsi.

Non lasciare il cane incustodito in auto. Il veicolo potrebbe diventare una sorta di frigorifero, soprattutto durante le ore serali, causando l’ipotermia o il congelamento dell’animale. Altrimenti va messa una coperta in macchina: in caso di emergenza.

Non lasciare un animale incustodito nel garage È assolutamente sconsigliato custodire l’animale in garage, nel caso non ci siano alternative , non versate mai l’antigelo per la macchina a terra o sopra un tombino: qualche cane o gatto potrebbe leccarlo è pericoloso e va portato urgentemente dal veterinario, possibilmente con la confezione del prodotto. Inoltre il garage è un luogo inadeguato perchè quando si accende l’auto, l’animale potrebbe respirare il monossido di carbonio ed essergli fatale.

Non lasciare incustoditi apparecchi elettrici. Eventuali stufette portatili, cuscinetti termici, scaldini elettrici: nel caso in cui cani, gatti e conigli masticassero i cavi elettrici, potrebbero essere fulminati.

Nella neve il cane perde le tracce di odore e potrebbe smarrirsi. Tutti i cani amano giocare e rotolarsi in mezzo alla neve, ma potrebbero perdere le tracce di odore e smarrirsi facilmente. Non bisogna mai dimenticare che il guinzaglio è la “cintura di sicurezza” del vostro amico.

Attenzione agli animali che si rifugiano sotto le automobili. Con il freddo, i gatti o anche altri animali che vivono all’aperto potrebbero andare a rifugiarsi sotto le automobili, per riscaldarsi con il caldo del motore. E’ buona abitudine controllare sotto l’automobile, all’interno del passaruota, o per sicurezza dare dei leggeri colpi sul cofano della macchina prima di partire, in modo da permettere a eventuali ospiti di fuggire.

Per finire una raccomandazione, se dovesse capitare di trovare un animale selvatico in difficoltà, sarebbe opportuno contattare la polizia provinciale competente per territorio.

Condividi

Post popolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *